Banner Top

Presentazione Distretto Turistico Partenio

Presentazione ufficiale del Distretto Turistico del Partenio  , organismo istituito con decreto dal Ministero dei Beni Artistici e Culturali lo scorso 11 Gennaio, presso il Salone degli Arazzi del Palazzo Abbaziale del Loreto di Mercogliano in provincia di Avellino. Sono intervenuti l’Assessore Regionale al Turismo Corrado Matera; l’Abate di Montevergine Don Luca Riccardo Guariglia presidente Onorario del Distretto; Maurizio Petracca presidente della Commissione Agricoltura del Consiglio Regionale della Campania e il presidente del Distretto Pasquale Giuditta sindaco di Summonte, comune rientrato da poco nei Borghi più belli d’Italia.

Nello splendido salone degli arazzi erano presenti tutti gli amici, i sindaci, i professionisti e le imprese che a vario titolo hanno supportato la realizzazione di questo Distretto, un’Associazione di persone che hanno a cuore i propri paesi, borghi del monte Partenio e metterà insieme un territorio protagonista per una sua vita migliore insieme ad associazioni, istituzioni e attività produttive. 11 comuni irpini, 3 del napoletano e 1 della provincia di Benevento; la strategia territoriale sarà zone a burocrazia zero con incentivi alle imprese e opportunità di promozione e valorizzazione turistica. Per parlare di turismo bisogna fare strategia. valorizzare le aree interne ricche di storia, arte,cultura ed enogastronomia.

Alcuni punti della presentazione del progetto:

Le aziende saranno protagoniste dell’attività mettendo da parte l’individualità, con l’obiettivo di realizzare un modello economico basato sul turismo.

L’attrattore religioso costituito dall’Abbazia di Montevergine avrà il suo restyling con il suo hotel, per consentire ai pellegrini di restare in vetta.

La funicolare di Mercogliano come attrattore e infrastruttura di strategica importanza.

Protocolli d’intesa con le Università Suor Orsola Benincasa, Federico II di Napoli e con l’ateneo salernitano, per avere dati scientifici che aiuteranno il distretto a muoversi nella giusta direzione e per attivare dei corsi di formazione turistici del territorio, ma anche insegnamento di lingue straniere.

Dialogo con altri organismi, come i Gal, per creare un sistema di turismo integrato.

Un modello di turismo religioso che collegherà il santuario di Montevergine ed il santuario di Pietrelcina.

Ospedaletto d’Alpinolo è uno dei maggiori produttori di torrone, ma anche delle “castagne del Prete”, per le quali il distretto chiederà all’Unesco di inserirle nel patrimonio immateriale.

 Il turismo potrà diventare la prima condizione economica del nostro territorio. Ci dobbiamo credere

Condividi su:

Media