Banner Top

Start-up che ha portato l’Irpinia nel mondo: 3DRap

3DRap, una start-up che ha portato l’Irpinia nel mondo nata in un piccolo borgo medievale dell’Irpinia, Capocastello di Mercogliano in provincia di Avellino. Una  giovane start-up irpina fondata da quattro giovani ingegneri meccanici: Domenico Orsi, Beniamino Izzo, Antonio De Stefano e Davide Cervone. Un vero e proprio laboratorio digitale che ha come principale obiettivo quello di permettere a chiunque di sviluppare la propria idea partendo semplicemente da una bozza su carta.

Dal disegno 3D alla progettazione, dal dimensionamento allo studio teorico dei componenti, questo li ha portati a sviluppare Poly, la più piccola stampante 3D al mondo portatile, biodegradabile, multi-tool, e a batteria, realizzata quasi interamente IN PLA una bioplastica ecocompatibile, anche nell’intelaiatura, che è in grado di biodegradarsi in poche ore se viene smaltita in un sito di compostaggio; presentata all’evento SMAU di Napoli e poi di Berlino, è la prima stampante 3D portatile, multi-utensile, alimentata a batteria funzionante anche da smartphone in wireless e utilizza un supporto micro sd. La stampante prevede diverse funzioni ed è destinata a un pubblico variegato come artisti, bambini e amatori, proprio perché compatta, leggera e semplice nel suo utilizzo.

il giovane team di 3DRap lancerà la campagna di crowdfunding su Kickstarter per presentare Poly e i suoi diversi tool e raccogliere i fondi per avviare la prima produzione industriale.

sito web

Condividi su:

Media