Banner Top

In Campania il progetto Unesco che mette in rete il Sud

il Progetto rete siti Unesco, elaborato dall’Associazione Province Unesco Sud Italia e promosso dall’Upi (Unione delle Province d’Italia)  per spingere il turismo anche attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie. Il progetto raccoglie 14 siti Unesco del Mezzogiorno e sbarca in Campania da giovedì a domenica con una serie di spettacoli e seminari per unire gli sforzi e promuovere l’insieme delle risorse paesaggistiche, culturali, enogastronomiche dei territori in un’offerta turistica unica e integrata. Per la Campania, i siti Unesco interessati sono: la Costiera Amalfitana (Sa), il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, con i siti archeologici di Paestum, Velia e la Certosa di Padula (Sa), il Complesso monumentale di Santa Sofia (Bn), la Reggia di
Caserta con il Parco, l’acquedotto Vanvitelli e il Complesso di San Leucio (Ce).

Uno dei punti cardini del progetto è il Festival #UNESCOfestivalexperience, il cui direttore artistico e’ Gaetano Stella. Si tratta del primo festival dei siti Unesco del Sud, evento itinerante con spettacoli teatrali e musicali che sono ad ingresso gratuito.
Giovedi’ 26 luglio prossimo, alle 20, il Complesso di Santa Sofia a Benevento ospitera’ l’evento di teatro-musica dal titolo “Suggestioni” con la straordinaria e poliedrica figura di Arechi II, raccontando l’ambiziosa opera civile, artistica e culturale del duca longobardo. Lunedi’ 30 luglio, alle 21 spettacolo su “Ercole e la ninfa Amalfi”. Si narra che Ercole fosse innamorato della ninfa Amalfi e alla sua morte, trovò un posto dove adagiarla, un luogo che trovò in quella insenatura che poi sarebbe stata ribattezzata Amalfi.

Sono organizzate delle vere e proprie “invasioni” digitali che riguardano le visite guidate di gruppo ai siti UNESCO con invito ai partecipanti di scattare foto e video e diffonderle in maniera virale sui social, con l’utilizzo dell’# ufficiale dell’evento, #patrimonidelsud». Il 27 luglio alle ore 16, alla Reggia di Caserta con il Parco.

Condividi su: