Banner Top

Assisi, De Magistris, sindaco di Napoli, accende lampada votiva

Assisi, dopo trent’anni la Campania torna ad omaggiare San Francesco con la cerimonia dell’accensione della lampada dei “Comuni della Nazione”, che illumina la tomba del Patrono  d’Italia. La fiamma votiva della lampada di San Francesco sarà alimentata da olio degli agricoltori della Campania. Coldiretti e Aprol Campania (organizzazione dei produttori olivicoli regionali), hanno accolto l’invito dell’assessore regionale al turismo Corrado Matera e del cardinale Crescenzio Sepe a rappresentare l’agricoltura della Campania.

Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, nel corso della santa messa officiata dal cardinale Crescenzio Sepe e davanti a migliaia di pellegrini giunti ad Assisi per le celebrazioni del 4 ottobre, ha acceso la lampada votiva dove è stato versato l’olio benedetto dallo stesso cardinale Sepe. Per tutto l’ anno illuminerà la cripta dove riposano le spoglie del Poverello Patrono d’ Italia. Questa tradizione si ripete ogni anno dal 1939, quando papa Pio XII proclamava Francesco d’ Assisi patrono d’ Italia. E’ una regione a turno a rappresentare la Nazione: quest’ anno l’ olio e’ stato donato dalla Campania.

     

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha rappresentato la Nazione alle celebrazioni in onore del Patrono d’Italia“;in rappresentanza della nostra Regione, sono arrivati ad Assisi il presidente Vincenzo De Luca, il Consigliere regionale e Vicepresidente della Commissione Agricoltura della Regione Campania On.le Erasmo Mortaruolo e Rosetta D’Amelio Presidente del Consiglio regionale della Campania oltre a molti sindaci e Vescovi.

Condividi su: