Banner Top

Valogno, come cambia un borgo con l’arte

Valogno di Sessa Aurunca (dista quattro chilometri dal medesimo comune di Sessa Aurunca di cui essa fa parte), è un paesino di poco più di 90 anime nella provincia di Caserta, che sta vivendo la sua seconda vita grazie all’arte dei murales. Di paesini ormai spopolati l’Italia è piena. Eppure… eppure oggi qualcuno prova a far tornare in vita quei borghi, che sembrano destinati all’oblio, e lo fa dando loro nuova linfa vitale. Grazie all’iniziativa “I colori del Grigio”, da circa 10 anni la piccola frazione di Valogno è diventata meta privilegiata di chi ama l’arte e la bellezza tipica dei piccoli borghi che popolano la nostra penisola. Questo progetto ha coinvolto tanti artisti di fama nazionale e internazionale che hanno messo a disposizione la propria arte “colorando” le stradine di Valogno con tanti murales per restituire a questa piccola località la dignità del suo passato rurale, intaccata dalla cementificazione irrispettosa dell’identità di Valogno.

Ad immaginare e poi concretizzare tale trasformazione sono stati Giovanni Casale e sua moglie Dora che stanchi della vita frenetica di Roma hanno deciso di “ritornare alle origini”, in quella perla incastonata nel territorio del Parco regionale “Roccamonfina – Foce del Garigliano”. Tutto il borgo è passato dal “grigio” dell’abbandono ai fervidi colori dei murales artistici (molti realizzati da artisti prestigiosi) che da alcuni anni attirano centinaia di visitatori da tutto il comprensorio e ben oltre i confini regionali.  Tutto è colore, armonia, storie raccontate sui muri. E il paesino grazie all’arte e ai colori ha ricominciato a popolarsi. Non solo gli “emigranti” che tornano per le vacanze, ma anche turisti, semplici curiosi o amanti del genere. Anche le case finora rimaste disabitate, sono divenute oggetto d’interesse per qualche prode avventuriero che immagina investimenti e attività commerciali.

Condividi su:
enclosure:
http://www.ilpaese.org/wp-content/uploads/2018/12/Valogno.mp4 0 video/mp4