Mostra sui Longobardi al Museo Archeologico Nazionale di Napoli

È la prima volta che il Museo Archeologico Nazionale di Napoli decide di organizzare una mostra dedicata ad un periodo che segue la caduta dell’Impero Romano. Napoli si farà portavoce del ruolo importante nel Sud Italia giocato dai Longobardi, un popolo che ha significato molto per l’Italia e che ci ha lasciato tantissimo in eredità. Un popolo che invase l’Italia nel VI secolo, entrò in Campania, conquistò Benevento, Capua e Salerno strappando territori al dominio bizantino e tentò invano di prendere Napoli. Una ricostruzione dell’economia e della società di allora dominata da guerre. Un’importante mostra mai realizzata sui Longobardi che sarà inaugurata il 21 dicembre all’Archeologico di Napoli trasformando il museo in un aggregatore di cultura, non soltanto per tematiche legate alla storia antica, ma anche per le vicissitudini dei popoli medievali. Per la prima volta valorizzerà il patrimonio campano altomedievale mettendo in rete il territorio in collaborazione con le città di Benevento,Salerno e Capua, capitali longobarde del Sud.

Oltre 300 le opere esposte, più di 80 i musei e gli enti prestatori, oltre 50 gli studiosi coinvolti nelle ricerche, 32 i siti e i centri longobardi rappresentati in mostra, 58 i corredi funerari esposti integralmente, 17 i video originali e le installazioni multimediali.

Museo archeologico di Napoli