Torna la Festa di Sant’Antuono a Macerata Campania

Macerata Campania in provincia di Caserta è pronto a celebrare Sant’Antonio Abate con un mix di tradizioni popolari e religiose, animate dal suono dei bottari, in programma nella cittadina campana dal 11 al 17 gennaio 2019. Riconosciuto dall’UNESCO vivrà con le sue sfilate di carri la festa di Sant’Antuono non solo per tutti i maceratesi, ma per tutti gli amanti del folklore popolare e delle identità campane, accompagnata con il suo piatto tipico della festa è pasta con le castagne lesse accompagnata dal vino di uva fragola, la “Pastellessa”. E’ una tradizione secolare che ha consentito al comune casertano di vantare ampi riconoscimenti sullo scenario nazionale ed internazionale.


Gli antichi riti tradizionali della Festa di Sant’Antuono a Macerata Campania risalgono al XIII secolo quando i contadini del posto percuotevano freneticamente botti, tini e falci nel tentativo di scacciare gli spiriti maligni dagli angoli bui delle loro cantine. Questo rituale ripetuto poi all’aperto, secondo l’antica leggenda, rappresentava anche un aiuto propiziatorio per il buon raccolto.
Negli anni a seguire sono state introdotte soltanto poche varianti a questo antico rito pagano confluito nella festa religiosa in onore di Sant’Antonio Abate, Santo protettore dalle avversità del fuoco.

Progetto cofinanziato da Regione Campania – Agenzia Regionale “CAMPANIA TURISMO” nell’ambito del «Programma regionale di eventi per la promozione turistica e la valorizzazione culturale dei territori.