Nusco celebra la Notte dei Falò

A Nusco una delle feste più sentite dell’Irpinia. Si tratta della Notte dei Falò, celebrazione di una tradizione molto antica che si rievoca con fuoco, musica, folclore e prodotti tipici. Organizzata dal Comune di Nusco e dalla Pro Loco “Balcone dell’Irpinia”, si svolgerà nel centro storico del paese.
Da venerdì 18 a domenica 20 gennaio, tre giorni di spettacoli, musica popolare, gastronomia tipica, laboratori e sapori. Le strade di uno dei borghi piu belli dell’Irpinia e d’Italia, saranno animate da stand enogastronomici, aree spettacolo, musica e divertimento, mentre i ceppi saranno accesi in vari punti del paese per riscaldare l’atmosfera gelida del periodo.

Migliaia sono le persone da tutta la Campania, per una festa di paese che negli anni è divenuta una tappa obbligata nel panorama culturale ed enogastronomico.
Una festa, un rito che si ripete da oltre quattro secoli molto sentita, testimonianza di una tradizione mai spenta. Sembra, infatti, che i primi falò venivano accesi per scacciare la peste che nel 1656 mise in ginocchio il paese con 1200 vittime. Ma la tradizione dei falò si rifà anche ai festeggiamenti in onore di Sant’Antonio Abate protettore degli animali e della comunità contadina che il calendario fissa al 17 gennaio per celebrare la vittoria che il santo ebbe nei confronti del demonio dopo aver salvato alcune anime dagli inferi.

 In treno ai falò di Nusco