Tornano le Giornate Fai di primavera in Campania

Sabato 23 e domenica 24 marzo 2019 tornano le Giornate Fai di primavera. 27ª edizione della manifestazione promossa dal Fondo ambiente italiano. 1.100 luoghi aperti in 430 località in tutte le regioni: luoghi spesso inaccessibili ed eccezionalmente visitabili in questo weekend. 66 luoghi aperti, tra palazzi, ville, sedi istituzionali e luoghi di culto.

Numerosi i siti visitabili a Napoli e provincia. In città saranno aperti il Parco Ambientale del Pausilypon, il Parco e la Tomba di Virgilio, il Parco Letterario di Nisida, lo spazio privato Lia Rumma a Palazzo Donn’Anna, Villa Doria D’Angri, Villa Rosebery.

Massa Lubrense, il FAI invita a visitare uno dei luoghi più belli della Campania, la Baia di Ieranto. Sempre in provincia di Napoli saranno aperti al pubblico l’Anfiteatro e le Torricelle di Nola, il Comprensorio Olivetti, l’Istituto Telethon di Genetica, la Villa di Livia e lo Stadio Antonino Pio a Pozzuoli.

Numerosi i siti aperti anche a Salernodall’Archivio di Stato al Duomo, dalla Cupola maiolicata della Chiesa della SS Annunziata al Museo diocesano San Matteo, dal Palazzo Davossa a Palazzo Fiore, Palazzo Pedace, Palazzo Pinto e Palazzo della Prefettura. Mentre a Positano si potrà visitare il Complesso Santa Maria Assunta e a Cava de’ Tirreni l’Abbazia Benedettina SS Trinità.

Anche Benevento apre i suoi monumenti per il FAI di Primavera tra questi potremo visitare la Chiesa e il Convento della Dogana, il Museo Arcos, Palazzo Collenea e Palazzo De Cillis.

In provincia di Avellino i riflettori sono accesi sui comuni di Atripalda che apre le porte degli scavi di Abellinum e allo Specus Martyrum della Chiesa di Sant’Ippolisto, Cesinali con l’Acquedotto Augusteo del Serino, Mercogliano con una visita al Santuario di Montevergine e all’Abbazia del Loreto, Prata Principato Ultra con una visita alla Basilica Paleocristiana SS Annunciata e Solofra dove si visiterà la Collegiata di San Michele.

Diversi gli appuntamenti in programma anche a Caserta, in città sarà possibile visitare l’Abbazia di San Pietro ad Montes, la Casa delle Bifore, Castello e Torri, la Chiesa dell’Annunziata a Casertavecchia, la Chiesa di San Pietro Apostolo, la Chiesa di San Rufo Martire, il Duomo, l’Eremo di San Vitaliano, il Palazzo della Prefettura.