Bandiere blu, la Campania è diventata la terza regione italiana

Le Bandiere Blu vengono assegnate ogni anno sulla base di 32 criteri: balneabilità delle acque (secondo i dati Arpa), depurazione, raccolta differenziata, aree pedonali, piste ciclabili, servizi in spiaggia, abbattimento delle barriere architettoniche, ricettività alberghiera, educazione ambientale e altro. I Comuni in grado di conservare il proprio patrimonio ambientale e di saperlo promuovere mostrano già di essere quelli maggiormente appetibili per il turismo.

Sono 385 le spiagge più belle d’Italia con la Liguria che guida la classifica nazionale davanti a Toscana e Campania. Sono le Bandiere Blu 2019 assegnate dalla Foundation for Environmental Education (FEE, organizzazione internazionale no-profit con sede in Danimarca che promuove le buone pratiche per l’educazione ambientale) a 183 comuni, 8 in più rispetto ai 175 dello scorso anno, 12 sono i nuovi ingressi, mentre 4 sono usciti.

Premiati anche gli approdi turisti che quest’anno sono 72. Le spiagge italiane premiate in base ai 32 criteri di sostenibilità (dalla qualità delle acqua alla raccolta differenziata) corrispondono circa al 10% di quelle premiate a livello mondiale.

La Campania terza regione con 18 Bandiere soprattutto nella zona cilentana, in provincia di Salerno. Soltanto quattro, invece, i vessilli per il Napoletano.:

Napoli

– Piano di Sorrento – Marina di Cassano
– Sorrento – San Francesco/Marina grande, Riviera di Massa
– Massa Lubrense – Baia delle Sirene, Marina del Cantone, Marina di Puolo, Recommone
– Anacapri – Faro/Punta Carena, Gradola/Grotta Azzurra

Salerno

– Positano – Spiaggia Arienzo, Spiaggia Fornillo, Spiaggia Grande
– Capaccio – Licinella, Varolato/La Laura/ Casina D’Amato, Torre di Paestum/ Foce Acqua dei Ranci
– Agropoli – Torre San Marco, Trentova, Spiaggia Libera Porto, Lungomare San Marco
– Castellabate – Lago Tresino, Marina Piccola, Pozzillo/San Marco, Punta Inferno, Baia Ogliastro
– Montecorice – San Nicola, Baia Arena, Spiaggia Agnone, Spiaggia Capitello
– San Mauro Cilento – Mezzatorre
– Pollica – Acciaroli, Pioppi
– Casal Velino – Lungomare/Isola, Dominella/Torre
– Ascea – Piana di Velia, Torre del Telegrafo, Marina di Ascea
– Pisciotta – Ficaiola/Torraca/Gabella, Pietracciaio/Fosso della Marina/Marina Acquabianca
– Centola – Marinella, Palinuro (Porto/Dune e Saline)
– Vibonati – Torre Villammare, Santa Maria Le Piane, Oliveto
– Ispani – Ortoconte/Capitello
– Sapri – Cammarelle, San Giorgio

Questi gli approdi

Napoli

-Sudcantieri (Pozzuoli)
– Porto Turistico di Capri
– Yachting Santa Margherita (Procida)

Salerno

– Marina D’Arechi (Salerno)
– Porto Turistico di Agropoli (Agropoli)
– Marina di Casal Velino (Casal Velino)
– Marina di Acciaroli (Pollica)
– Marina di Camerota
-Porto Turistico di Palinuro (Centola)