redazione

BMT Napoli 2019, Borsa Mediterranea del Turismo

BMT (Borsa Mediterranea del Turismo), il principale marketplace di primavera proposto dal mercato italiano agli operatori di settore che torna anche quest’anno alla Mostra d’Oltremare di Napoli per la sua ventitreesima edizione. Il territorio di Napoli così ricettivo turisticamente parlando, unitamente a tutto quello del centro sud, non poteva non avere una borsa del turismo avendo uno dei poli fieristici più idonei d’Italia. Dal 22 al 24 marzo l’appuntamento con BMT l’unica borsa primaverile del turismo che vede l’effettiva partecipazione di tutti gli attori del sistema turistico, un grande evento B2B, una vetrina importantissima per i protagonisti dello scenario del turismo mediterraneo importante per prendere contatti e stipulare nuove collaborazioni.
La manifestazione organizzata da Progecta ripropone il tradizionale schema con l’area espositiva riservata a tutto quanto fa turismo, dai tour operator alla start up impegnate soprattutto nella ricerca di una nuova tecnologia utile alle aziende del turismo ed a chi viaggia. Anche per questa edizione, l’area Incoming ospiterà i quattro workshop di prodotto dedicati all’Italia, ad Incentive & Congressi, alle Terme e Benessere ed al Turismo Sociale.

Per la Campania un appuntamento importante perché una delle Regioni italiane a maggiore vocazione turistica, con enormi potenzialità non ancora sufficientemente valorizzate. Importanti attrattori turistici di richiamo internazionale ed una molteplicità di soluzioni in ambito artistico, culturale e paesaggistico molto diversificata.

Il Paese sarà presente all’evento quest’anno con rappresentati di WBE TV

leggi tutto

Candelora a Montevergine, un rito che si rinnova

A Montevergine ogni anno migliaia di fedeli partecipano alla salita (juta) verso il Santuario, chiamata Candelora. In realtà la Candelora, come viene chiamata in Campania è una festa religiosa detta della Purificazione di Maria, perché, secondo l’usanza ebraica, una donna era considerata impura per un periodo di 40 giorni dopo il parto di un maschio e doveva andare al Tempio per purificarsi: il 2 febbraio cade appunto 40 giorni dopo il 25 dicembre, giorno della nascita di Gesù.
“Quanno arriva ‘a Cannelora d’a vernata simmo fora, ma si chiove o mèna viento, quaranta juorne ‘e male tiempo”. Così recita un proverbio in dialetto napoletano per ricordare il giorno della Candelora (ovvero la benedizione delle candele conservate in casa dai fedeli accesi per placare l’ira divina durante il mal tempo).

Sapete che cosa è la Juta dei femminielli al Santuario di Montevergine?
La juta è il termine che sta ad indicare il pellegrinaggio che ogni 2 febbraio, fanno per devozione i femminielli (omosessuali secondo la tradizione napoletana), un nutrito gruppo che ogni anno rinnova la propria fede cattolica presentandosi in processione all’antica abbazia dove li aspetta Mamma Schiavona, la Madonna nera del monte Partenio pronta ad accoglierli. La tradizione, almeno ufficialmente, affonda le sue radici nella seconda metà del tredicesimo secolo, precisamente al 1256. La leggenda racconta che due giovani amanti furono banditi dal loro paese e lasciati a morire di fame e di freddo nei boschi, legati a un albero o fossero sbranati dai lupi. Ma la Madonna ebbe pietà di loro e li salvò dalla condanna. Un miracolo che, ogni anno, viene ricordato e onorato al suono di tammorre e nacchere, con canti licenziosi, motti salaci e vesti coloratissime, “Colei che tutto concede e tutto perdona” una tradizione che continua nel tempo.

 

Per la prima volta la Candelora è entrata a far parte della misura relativa agli eventi di rilevanza nazionale ed internazionale finanziati dalla Regione Campania (Poc. 2014/2020 linea 1). Alla vigilia della Juta nella sala consiliare di Ospedaletto d’Alpinolo (Av), il Consiglio Comunale straordinario conferirà la cittadinanza onoraria ai due personaggi che rappresentano questa tradizionale festa: Marcello Colasurdo, cantore di Mamma Schiavona, pilastro delle “Jute” al Santuario, e Vladimir Luxuria parlamentare, attivista, scrittrice, attrice e pellegrina devota  alla Madonna di Montevergine.

 

 

leggi tutto
1 2 3 4 62
Pagina 2di62