Salerno

Giffoni Sei Casali, dalla Regione Campania 70 mila euro

Rigenerazione Urbana, Politiche per il Turismo e Cultura, il Comune di Giffoni Sei Casali ottiene dalla Regione Campania il massimo del finanziamento previsto dal Poc Campania 2014/2020 per l’iniziativa “Rivive il borgo antico – edizione itinerante”.

Con decreto dirigenziale numero 200 dello scorso 2 agosto, la Regione Campania ha approvato l’elenco delle proposte progettuali beneficiarie del finanziamento Regionale attribuendo al progetto presentato dall’Amministrazione comunale di Giffoni Sei Casali, 70 mila euro per il progetto per la promozione turistica che punta a coinvolgere l’intero territorio comunale con iniziative artistico – storico – culturali e volte a rievocare le tradizioni locali in un’ottica di appartenenza alla comunità locale. Le manifestazioni messe in cantiere per l’anno 2018/2019 a Giffoni, si svolgeranno sull’intero territorio comunale: dal borgo medievale di Sieti ai casali di Capitignano, Malche e Prepezzano. Artisti, attori, abitanti e visitatori, durante la manifestazione, si mescoleranno con sapienza alle antiche tradizioni locali.

“Ancora una volta è stato premiato il lavoro serio, costante ed umile dell’intera amministrazione comunale – ha affermato il sindaco Francesco Munno – . Quest’iniziativa vuole coinvolgere un territorio ricco di bellezze e fascino. Desidero ringraziare il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il presidente della Seconda commissione Bilancio e Finanza, Francesco Picarone e il presidente della Sesta commissione Istruzione, Cultura, Politiche sociali, Tommaso Amabile, per il forte impegno mostrato nei confronti della nostra comunità”.

 

leggi tutto

Furore tra i primi 20 borghi di “Italian Villages”

Furore tra i primi 20 borghi di “Italian Villages”, progetto di Airbnb ( portale online che mette in contatto persone in cerca di un alloggio o di una camera per brevi periodi, con persone che dispongono di uno spazio extra da affittare, generalmente privati)  patrocinato da ANCI, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, e sviluppato in collaborazione con il  MIBACT. Per valorizzare le rotte meno note ai viaggiatori internazionali e sostenere le comunità locali. La società di San Francisco, Airbnb, ha puntato gli occhi su 20 città bandiera da segnalare nella piattaforma on line “Italian villages”, come eccellenze nascoste nel territorio.

E’ uno dei borghi promossi sui canali social media di Airbnb. Nell’anno che il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha voluto dedicare alla promozione dei borghi, Airbnb ha lanciato un piano nazionale, Borghi Italiani (Italian Villages),  per contribuire alla valorizzazione di questi luoghi e delle loro comunità. Far conoscere i piccoli centri dell’Italia rurale ai viaggiatori di tutto il mondo significa accendere i riflettori su paesaggi, tradizioni e saperi unici, espandere le economie locali e promuovere un turismo sostenibile, fuori dalle rotte più battute. Da nord a sud l’Italia è terra di borghi, piccole realtà dalla grande storia dove è facile sentirsi a casa – spiegano da Airbnb, la piattaforma di home-sharing più utilizzata al mondo. Nell’era della riscoperta del fascino delle tradizioni locali e di un turismo più sostenibile, il patrimonio di storia e cultura racchiuso nelle centinaia di piccole perle disseminate sullo Stivale diventa un serbatoio di crescita e sviluppo ancora tutto da esplorare.

Oltre mezzo milione di turisti e 80 milioni di euro di fatturato per gli albergatori-fai da te delle zone rurali, un fenomeno destinato a crescere.

AIRBNB

leggi tutto

Ponte Tibetano di Laviano

Laviano, un comune italiano di appena 1496 abitanti, in provincia di Salerno, in Campania, nell’Alta Valle del Sele. Definito dall’illustre archeologo Corcia, che vi ebbe i natali, “ultimo villaggio degli Ursentini”, perché le sue origini risalirebbero ai Sabini. Il Ponte Tibetano di Laviano (innovativa struttura che collega il ciglio del burrone est ai resti del castello medievale) è stato realizzato nel corso del 2014 e inaugurato a giugno 2015 dal progetto sviluppato dagli ingegneri Sergio Paciello e Roberto Castaldini. Realizzato in uno dei tre comuni rientranti nella Riserva naturale protetta “Monti Eremita Marzano”, gestita dal Wwf Italia, e che è meta ideale degli appassionati di trekking. Il ponte tibetano di Laviano è sospeso a circa 80 metri d’altezza, sulle gole scavate nella roccia da un antico torrente. Il Ponte è lungo circa 90 metri e si svolge in uno dei punti più stretti del Vallone delle Conche a una quota di circa 512 metri s.l.m. E’ composto soprattutto da cavi in acciaio che corrono da una parte e l’altra del vallone sorreggendo un piano di calpestio in grigliato antiscivolo che consente di vedere la valle sottostante. Il Castello medievale, destinazione finale dell’attraversamento, è situato a picco sulla rupe dell’Olivella e sul vallone. Un tempo era una maestosa fortificazione risalente al X secolo d.C., con grandi torri cilindriche e centinaia di stanze. Successivamente, i bombardamenti della seconda guerra mondiale e il devastante terremoto del 1980 ne hanno provocato il crollo.

 

leggi tutto

Evoli Festival, il 6°è un trionfo. Sul podio sale la musica italiana

Evoli Festival, il festival della canzone Italiana nella città di Eboli in provincia di Salerno, si è svolto dal 1 al 3 settembre 2017, all’interno del Cine Teatro Italia della cittadina.  Evento organizzato da “Asso Music Art Group” nella persona del Patron del Festival, Claudio D’Eboli insieme al suo team e patrocinato dal Comune di Eboli. Un format musicale vincente che ancora una volta vedrà come padrone di casa il comico e presentatore, Massimo Carrino accompagnato quest’anno dalla bella Sole Artesi. Le tre serate vedranno il presidente della commissione artistica, il produttore di grandi artisti italiani, Marco Rinalduzzi, l’orchestra dal vivo del maestro Angelo De Feo, Andrea Sannino e Mimmo Cavallo, il Tenore Mario La Manna e Giorgio Jackson per un tribute al grande Michael Jackson, Piero Del Prete, Maria Sarnelli “Guitar &Voice”; Ebbane Sis.

Ben trenta i concorrenti in gara, selezionati da una giura tecnica qualificata e capitanata dal noto musicista e produttore discografico Marco Rinalduzzi, che vanta collaborazioni con artisti come Baglioni, Morandi, Mina, Cocciante, Giorgia, Alex Baroni ed ancora molti altri.

I giovani concorrenti, dopo le complesse audizioni svoltesi in Toscana, Lazio, Calabria, Sicilia, Puglia, Basilicata e in Campania,  si sono distinti per impegno, professionalità, interpretazione, nelle loro distinte categorie: Giovani – Inediti – Interpreti. La manifestazione si è conclusa con un inequivocabile “verdetto”  indicando i vincitori della finalissima di Evoli Festival:

Per la Categoria giovani: 1° Antonia Criscuolo; 2° Dalila Fosto; 3° Davide Cassini.

Per la categoria inediti: 1° Rocco Giordano; 2° Vito Caramia; Vincenzo Sinisi.

Per la Categoria Interpreti: 1° Tania Pugliese; 2° Alessia Bari; 3° Federica Raimo

leggi tutto

Cilento: vie del mare e Alta Velocità

Si lavora per garantire un maggior numero di presenze turistiche nel Cilento migliorando la mobilità via mare, su ferro con i vettori dell’alta velocità e su gomma. La Regione a breve darà il via libera al Metrò del Mare le cui corse vennero riattivate la scorsa estate dopo tre anni di stop. Il servizio partirà probabilmente  dal 1 luglio e resterà attivo fino al 31 agosto.

Nell’estate 2016 ha fatto registrare circa 50 mila passeggeri che ne hanno usufruito per spostarsi e per visitare vari luoghi costieri della Regione. I porti più gettonati sono stati quelli cilentani, sia per le partenze che per gli arrivi.

L’Assessore Regionale al Turismo Corrado Matera annuncia: – Il progetto di mobilità turistica  Cilento Blu, che per la prima volta ha collegato l’area interna del Parco Nazionale del Cilento-Vallo di Diano-Alburni con il resto d’Italia anche attraverso l’alta velocità su gomma, è partito ed è stato seguito nel 2016 dall’Assessorato allo Sviluppo e alla Promozione del Turismo della Regione Campania, che mi onoro di rappresentare. Con il Presidente De Luca stiamo cercando di rilanciare la Campania dal punto di vista turistico in Italia e nel mondo, attraverso una forte integrazione tra i grandi attrattori e le aree interne. In questa prospettiva si è realizzato “ Il Cilento Blu”, e, quindi, attraverso le vie del mare, il collegamento tra Capri, Napoli e Sapri. Ed ancora, attraverso l’alta velocità, il collegamento Milano –Sapri. Nella prospettiva di rilanciare le aree interne, si è anche messo in campo il progetto delle tre certose “ Capri, Napoli e Padula” -.

     

leggi tutto
1 2 3
Pagina 1di3